Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /home/mhd-01/www.finestrasulsalento.com/htdocs/config/ecran_securite.php on line 283
La fiera dei pupi di Lecce - blog finestrasulsalento

INVIAMI UNA EMAIL

monolocale


trilocale


mono e trilo


CONTATTI

Ecco tutti i modi in cui mi puoi contattare

TELEFONO: 0039 329/6905266


EMAIL: marco19to@hotmail.com o
             marco19to@gmail.com

My status

chiamami o mandami un messaggio con skype quando sono in linea

contattami tramite i social network vicino al menù

ADS

ADS

FACEBOOK

VIDEO

TWITTER

La fiera dei pupi di Lecce

Pubblicato il: 2012-12-11 12:48:18

Categoria:  News Gallipoli e Salento - Tradizioni Gallipoli e Salento

Dalla creta alla cartapesta. Dal vetro, al sughero, al legno, alla terracotta. Sono questi i materiali con cui gli artigiani modellano i personaggi del presepe che animano la Fiera di Santa Lucia, meglio conosciuta come Fiera dei Pupi, la tradizionale esposizione che si ripete da oltre un decennio a Lecce in occasione del Natale.

Quest’anno dall’8 al 26 dicembre sarà possibile ammirare l’artigianato natalizio salentino grazie alle seguenti iniziative :

  • due stand nel centro della grande piazza Sant’Oronzio,
  • mostra temporanea di presepi popolati dalle statuine realizzate dai “maestri pupari”, nell’ex convento dei Teatini.
  • presepe nell’antico anfiteatro romano adiacente alla fiera.


Oltre alle figure classiche legate alla Natività, come gli angeli e i pastori, compaiono anche i personaggi tipici della tradizione salentina, come pescatori, mugnai, massaie che impastano il pane o lavano il bucato, immagini legate alla realtà contadina o marinara. E non mancano poi gli accessori, come palme, ruscelli, capanne, animali curati nei minimi dettagli, che i visitatori possono acquistare negli stand per arricchire i presepi nei salotti di casa.


All’edizione del 2011 hanno partecipato 119 espositori, le cui bancarelle venivano ammirate ogni giorno da centinaia di visitatori. Anche quest’anno sono stati il sindaco Paolo Perrone e gli assessori alla Cultura e alle Attività Produttive Massimo Alfarano e Luigi Coclite a tagliare il nastro e a dare il via all’evento.

L’amministrazione comunale ha un particolare interesse a valorizzare e promuovere l’artigianato storico leccese, per conservare la memoria storica locale e far rivivere le espressioni artistiche legate al passato e tramandare così le tecniche professionali tradizionali alle generazioni future.

La “fera dei pupi” come era conosciuta un tempo, ha radici che affondano nella prima metà del XVI secolo e in passato veniva allestita dalle autorità ecclesiastiche nella chiesetta dedicata a Santa Lucia, che poi venne distrutta. Oggi, dopo oltre cinquecento anni, la fiera è un’attrazione per turisti, appassionati di arte, collezionisti, curiosi e un modo per restituire all’artigianato leccese il valore e la ricchezza che ha avuto nella storia e per conservare il sapere e il talento di intagliatori, ceramisti, intagliatori, cartapestai e bottai, figure ormai diventate mitiche quasi quanto le statuine che realizzano.