Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /home/mhd-01/www.finestrasulsalento.com/htdocs/config/ecran_securite.php on line 283
Il successo inarrestabile della Notte della Taranta - finestrasulsalento

INVIAMI UNA EMAIL

monolocale


trilocale


mono e trilo


CONTATTI

Ecco tutti i modi in cui mi puoi contattare

TELEFONO: 0039 329/6905266


EMAIL: marco19to@hotmail.com o
             marco19to@gmail.com

My status

chiamami o mandami un messaggio con skype quando sono in linea

contattami tramite i social network vicino al menù

ADS

ADS

FACEBOOK

VIDEO

TWITTER

Il successo inarrestabile della Notte della Taranta

Pubblicato il: 2012-11-29 15:44:45

Categoria:  News Gallipoli e Salento - Eventi Gallipoli e Salento

Il festival che ha contribuito a promuovere la Puglia come centro culturale e turistico quest’anno ha attirato 400mila spettatori. E già si aspetta l’appuntamento del 2013.
Si terrà dal 6 al 24 agosto del 2013 la quindicesima edizione della Notte della Taranta.

È ancora presto per avere indiscrezioni sul programma, ma quel che è certo è che le serate della taranta cominceranno a diffondersi nelle notti salentine con il Festival itinerante, il più grande d’Europa dedicato alla musica popolare, e confluiranno poi nel gran finale del Concertone di sabato 24 agosto.

Ancora riecheggia tra Corigliano d’Otranto e Zollino, tra Cursi e Martignano e negli altri 15 paesi del Salento toccati dal festival, il successo dell’edizione del 2012, che ha portato in piazza oltre 400mila spettatori, 120mila solo quelli che hanno assistito al Concertone diretto da Goran Bregović a Melpignano. Una serata in cui protagoniste sono state le tradizioni popolari, durante la quale si sono mescolate culture e musiche diverse, dalle orchestre rom ai cori emiliani, dalle fanfare balcaniche alle bande pugliesi.

L’edizione del 2012 ha dunque riconfermato l’importanza di questa festa popolare, nata nel 1998 su iniziativa dell’Unione dei Comuni della Grecìa Salentina e dell’Istituto Diego Carpitella per valorizzare e tutelare il territorio salentino e che negli ultimi decenni è stato il motore della rinascita culturale e turistica della Puglia.

Il progetto si rinnova di anno in anno, fondendo la musica tradizionale con altri linguaggi e stili, dal world music al rock, dal jazz alla sinfonica. Ma la protagonista assoluta è lei, la pizzica salentina, la musica che accompagnava l’antico rituale di cura dal morso immaginario della tarantola.

Come si legge nel sito della Notte della Taranta,

“la tradizione vuole che per liberare la vittima, di solito una donna, si suonassero incessantemente i tamburelli a ritmo vorticoso finché non veniva sciolta dall’incantesimo. Al suono dei tamburelli si accompagnava un ballo ossessivo e ripetitivo, che contribuiva ad esaurire il veleno”.


E mentre punta a recuperare e valorizzare le radici locali, l’appuntamento di agosto è sempre più un’occasione per lanciare il Salento sullo scenario culturale internazionale, con Maestri Concertatori che si sono succeduti negli anni e che sono veri ambasciatori della musica nel mondo, come Stewart Copeland, batterista dei Police, Joe Zawinul, Vittorio Costa, Mauro Pagani e Ludovico Einaudi.
E così di anno in anno la Notte della Taranta si è confermata come una festa imperdibile nell’estate salentina. Aspettando l’edizione del 2013.