Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /home/mhd-01/www.finestrasulsalento.com/htdocs/config/ecran_securite.php on line 283
Le migliori spiagge di Gallipoli - blog finestrasulsalento

INVIAMI UNA EMAIL

monolocale


trilocale


mono e trilo


CONTATTI

Ecco tutti i modi in cui mi puoi contattare

TELEFONO: 0039 329/6905266


EMAIL: marco19to@hotmail.com o
             marco19to@gmail.com

My status

chiamami o mandami un messaggio con skype quando sono in linea

contattami tramite i social network vicino al menù

ADS

ADS

FACEBOOK

VIDEO

TWITTER

Le migliori spiagge di Gallipoli

Pubblicato il: 2012-11-29 15:42:18

Categoria:  News Gallipoli e Salento - Lidi Gallipoli e Salento

Gallipoli, nel cuore del Salento, è una delle città più affascinanti e rinomate della Puglia. Conosciuta per la sua bellezza e la sua storia, Gallipoli deve però la sua fama soprattutto alle sue meravigliose spiagge. Eccone alcune davvero imperdibili !

LIDO CONCHIGLIE
Passeggiando per il litorale di Lido Conchiglie si incontra per prima la spiaggia di scogli, bassi e piani, che non rappresentano un pericolo per l’accesso al mare e da cui sgorgano piccole fonti di acqua dolce dalle proprietà benefiche. Proseguendo a nord ci si imbatte nella bellissima spiaggia di sabbia, costellata di conchiglie di ogni forma e varietà, circondata dalla pineta e sul cui sfondo si staglia l’imponente costone roccioso chiamato Montagna Spaccata. Dalla spiaggia, anticamente chiamata Cannole, per via delle distese di canne che vi sorgevano, è possibile iniziare incantevoli passeggiate verso le stradine di campagna, per immergersi in uliveti e vigneti, dove si possono incontrare i caratteristici ‘furnieddri’, rifugi contadini costruiti con pietre a secco.

LIDO PIZZO
Sabbia e scogli. Spiaggia libera e stabilimenti. Macchia mediterranea e pineta. Lido Pizzo, che chiude a sud il golfo di Gallipoli, una delle spiagge più suggestive del Salento, offre meraviglie per tutti i gusti. Con i suoi fondali degradanti ricchi di fauna e flora marina e il profumo del timo e della ginestra che aleggiano nell’aria, la selvaggia Punta Pizzo vi incanterà con la sua sabbia bianca e l’acqua cristallina. La spiaggia è immersa nel Parco Naturale Isola di Sant’Andrea – Punta Pizzo e il contatto con la natura, con la macchia mediterranea che quasi tocca il mare, nelle giornate poco affollate vi farà sentire in un’altra epoca.

BAIA VERDE
All’interno del Parco Naturale Isola di Sant’Andrea – Punta Pizzo si trova anche la splendida località balneare di Baia Verde, che negli ultimi anni è diventata una delle spiagge più frequentate del Salento. Con un’aria mitigata dai numerosi canneti della zona e un panorama speciale grazie all’ampia veduta sulla costa di Gallipoli e sull’Isola si Sant’Andrea, la spiaggia si estende per due chilometri ed è animata da numerosi locali, strutture balneari e villaggi turistici. La Baia Verde è una delle mete preferite della movida della zona e di notte la spiaggia si trasforma in un’enorme discoteca sotto le stelle.

PUNTA DELLA SUINA
Acqua dalle sfumature smeraldi e turchesi, circondata da cespugli di ginepro e mirto, e insenature naturali raggiungibili solo via mare. Tutto questo è il paradiso naturale di Punta della Suina, formata da due splendide spiagge, immerse nella natura e allo stesso tempo modernamente attrezzate con ombrelloni, lettini e sdraio. Molto frequentato e alla moda, nei mesi di alta stagione potrete proseguire la giornata di mare godendovi un cocktail sulla spiaggia con vista sul sole che tramonta nel mare.

RIVABELLA
Nel tratto del litorale a nord di Gallipoli, si estende per un chilometro e mezzo la distesa di sabbia bianca e finissima della spiaggia di Rivabella. Questa località, circondata da una fitta pineta e dalla macchia mediterranea, si è sviluppata dalla fine degli anni Settanta per rispondere all’espansione del turismo nella zona e deve parte della sua notorietà a importanti reperti archeologici, tra cui i resti di una villa romana e alcune sepolture risalenti al neolitico, ritrovati sotto le sue dune sabbiose. Il paesaggio naturale è stato però deturpato nel 2005, quando a meno di trenta metri dal mare, sulle stesse dune che hanno riportato alla luce antiche meraviglie, è stato edificato un complesso alberghiero di cemento, un eco-mostro che viola la legge Galasso del 1985 che vieta la costruzione di qualsiasi struttura a meno di 300 metri dalla riva del mare.

TORRE SAN GIOVANNI
Una delle marine di Ugento, Torre San Giovanni, che prende il nome dall’antica torre di avvistamento fatta costruire dal Carlo V nel XVI secolo, è molto apprezzata per la sua distesa di sabbia, che degrada dolcemente verso un mare cristallino che rimane basso per diversi metri dalla riva. Nei dintorni potrete trovare altre splendide località balneari come Torre Mozza, così chiamata per la sua torre diroccata, Lido Marini, Torre Pali, con la sua torre quasi completamente immersa nell’acqua, e Torre Vado. Se invece preferite addentrarvi nell’entroterra, è facile visitare cittadine come Ugento e Specchia o immergersi nella natura delle campagne circostanti.